Temporary Management

Riteniamo utile chiarire il concetto di Temporary Manager, anche chiamato in termini anglosassoni Interim Manager, il quale si ritaglia una posizione nell’ambito dei servizi all’impresa che potremmo definire intermedia tra il consulente direzionale e l’imprenditore / CEO.

Studio Landi  propone una figura che segue l’azienda cliente in base a 3 elementi cardine:

1-DELEGA ALLO SVILUPPO: Utilizzare un Temporary Manager equivale ad avere in azienda una nuova risorsa che gestirà un progetto o una funzione aziendale per conto dell’imprenditore, condividendone la VISIONE e supportandolo nell’applicazione della MISSIONE aziendale. Il Temporary Manager non svolge quindi una attività di suggeritore o consigliere, ma è coinvolto in prima persona nelle soluzioni operative da mettere in campo per il successo dell’azienda.

2-COMPETENZE: Le attività presso i clienti vengono svolte apportando la nostra esperienza pregressa o, laddove serve, l’intervento di un nostro partner, al fine di avere sempre disponibili le migliori competenze specifiche.

3-TEMPISTICHE: Il fattore tempo è definito e limitato in quanto l’intervento del Temporary Manager è stabilito in base ad un progetto aziendale, avente un inizio ed una fine. L’intervento non è paragonabile a un semplice contratto di prestatore d’opera o di lavoro subordinato: leadership, esperienza, competenze diversificate e flessibilità non possono essere paragonate a nessun’altra risorsa classica da reperire sul mercato del lavoro.

Il nostro approccio di Temporary Management parte quindi da un progetto condiviso e strutturato con l’azienda e dà all’imprenditore il vantaggio di conoscere a priori i tempi, i costi ed i benefici relativamente ai progetti chiave della propria azienda.

Richiedi maggiori informazioni su questa tipologia di progetti: